Home | Professionisti | Pubblicazioni | Contatti | | English text

Antonio D'Avirro
L'abuso d'ufficio Terza edizione
Giuffré, 2009;

L'abuso d'ufficio

L'Autore analizza il reato d'abuso d'ufficio, che si rivela tuttora norma di facile contestazione, ripercorrendo il cammino e le varie tappe che hanno portato alla riforma del 1997, segnalando i passaggi più significativi.
Infatti, solo attraverso un'attenta ricostruzione storica di questo reato è possibile comprendere le vere ragioni della riforma. La soluzione finale, data dal Legislatore, alla fattispecie di abuso d'ufficio è il risultato di una esigenza sempre più avvertita di evitare la sovrapposizione dell'illecito penale all'illecito amministrativo attraverso la definizione di confini più precisi, in modo da superare quel "deficit" di legalità e determinatezza che fino al 1997 aveva caratterizzato tale reato.
Il lavoro è arricchito dall'analisi delle problematiche affrontate dalla dottrina e dalle interpretazioni fornite dalla giurisprudenza.

Antonio D'Avirro, avvocato penalista, vive e lavora a Firenze ove esercita la professione da oltre venti anni. E' autore di numerose pubblicazioni. In questa collana ha pubblicato: L'abuso d'ufficio, vol. I, 1995. L'abuso d'ufficio, vol. II, 1997. Insieme ad altri autori ha inoltre pubblicato Responsabilità e processo penale nei reati tributari, 1992 e I reati di false comunicazioni sociali, 2002 e, di recente, insieme a Mazzotta, I reati "d'infedeltà" nelle società commerciali, 2004; Profili penali del controllo nelle società commerciali, 2006; La bancarotta fraudolenta impropria: reati societari e operazioni dolose, 2007.